Home

Resoconto incontro 21 novembre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Decimo Incontro, 21 novembre 2014, presenti 10 fucini 

 

  • Giro-classi: è stata fatta la verifica del giro delle classi V superiori al Liceo Scientifico e Classico Cairoli tenutosi nei giorni di questa settimana. In questo modo il gruppo ha vissuto la settimana dell’università, presentando, cioè, ai ragazzi maturandi non solo la FUCI ma soprattutto il mondo universitario, rendendosi disponibile per qualsiasi aiuto pre-scelta e anche post-scelta dell’università. Si è riscontrata una buona partecipazione e un buon approccio al mondo universitario, molti ragazzi ancora in dubbio erano ben predisposti ad accettare i consigli e gli aiuti forniti dai ragazzi del gruppo che erano a parlare. C’è stata la proposta da parte dei docenti di ritornare nelle varie classi all’altezza di marzo-aprile per fornire loro orientamento universitario più completo in quanto lo ritengono molto necessario soprattutto se fatto da ragazzi ex liceali che comprendono i loro dubbi e le loro perplessità quindi il gruppo provvederà, in base alle possibilità di ognuno, a ritornare nelle classi V.
  • SDU: per la settimana dell’università si vorrebbe creare comunque un evento sul tema della ricerca di Dio o nel mese di dicembre o di gennaio, su disponibilità principalmente del Vescovo e degli altri relatori coinvolti. Per ora la SDU comprende il giro-classi e la messa per gli universitari.
  • CANTI: sono state fatte le prove dei canti e dell’animazione per la messa di Domenica con il Vescovo.

 

Il segretario

Irene Bonardi

Resoconto incontro 14 novembre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Nono Incontro, 14 novembre 2014, presenti 9 fucini 

 

  • Si è lavorato per tutto l’incontro sul Vademecum con lo scopo di dividersi i vari compiti per poter al più presto portare a conclusione il lavoro iniziato. Sono state prese decisioni sull’aggiunta o l’eliminazione di alcune sezioni.

     

Il segretario

Irene Bonardi

Resoconto incontro 7 novembre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Ottavo Incontro, 7 novembre 2014, presenti 11 fucini 

 

  • Elezione alla carica di tesoriere di gruppo: I candidati sono Caterina e Simone. Tutti i presenti possono votare, i due presidenti non voteranno e faranno da scrutatori. Il voto sarà segreto. Prima dell'elezione in assenza dei due candidati gli altri fucini hanno tenuto una discussione riguardante le due candidature. Dopo si é passati al voto e in seguito allo scrutinio Simone riceve la carica di nuovo tesoriere di gruppo con il primo impegno di fare il codice fiscale del gruppo.
  • Settimana dell'università: A causa di molte contingenze non ci sarà alcun evento pubblico oltre alla messa di domenica 23 ma alcuni propongono di creare un evento interno al gruppo oppure creare un evento pubblico al di fuori della settimana dell'università. Dopo varie discussioni l'intenzione finale sarebbe quella di organizzare un evento sul tema della Ricerca in date di metà dicembre contattando i relatori che avrebbero dovuto esserci alla settimana dell'università.
  • Calendarizzazione:  venerdì 14 novembre Incontro universitario, venerdì 21 novembre veglia per il seminario, domenica 23 novembre messa per gli universitari, venerdì 28 novembre incontro culturale con visione del film, domenica 30 novembre lectio del Vescovo che sostituisce l'incontro teologico, venerdì 5 dicembre organizzazione expo e evento dicembre, venerdì 19 auguri di Natale.
  • Organizzazioni giri per le classi V: nei prossimi giorni Gabriele contatterà le professoresse del Liceo Cairoli per avere gli orari in cui potremmo andare a presentare la Fuci all'interno delle classi V e successivamente a coppie, chi ha disponibilità, si procederà a dividersi le classi presentando se sarà disponibile il Vademecum finito.
  • Varie: Retecultura Vigevano potrebbe essere un contatto con cui collaborare per il nostro aspetto culturale. É nata l'idea di creare per nostra volontà ReteGiovani tra le principali associazioni giovanili sul territorio per cercare sempre di piu di collaborare sul piano giovanile a Vigevano.

Messa: Inizio=vivere la vita, alleluia=I cieli narrano, Offertorio= Ecco quel che abbiamo, Comunione=frate sole, Santo=classico, Finale= La mia anima canta.

      Il segretario

       Irene Bonardi

Resoconto incontro 2 novembre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Settimo incontro, 2 novembre 2014, presenti 6 fucini ed assistente

  • E’ stata tenuta una spiegazione con successiva discussione di alcuni punti fondamentali contenuti nel piano pastorale della CEI per il decennio 2010-2020. Il tema principale è EDUCARE AL VANGELO. Nella seconda parte dello scritto ci si sofferma a ragionare sul prestar maggior attenzione ai bambini, giovani ed adolescenti. Spesso si ha una visione cinica delle realtà giovanili prive di ideali umani. I ragazzi di oggi, soprattutto se si tratta di generazione successive alla nostra generazione, tendono a creare del razzismo nei confronti di coloro che non si adeguano alla massa, coloro che non sono uguali al branco. Tutto questo ci porta a dover riscoprire la figura di Cristo attraverso le scritture, piano pastorale che viene seguito per questo anno anche dalla nostra diocesi. Bisogna riscoprire l’importanza di luoghi come la scuola e l’università e addirittura la CEI consiglia di seguire dei corsi solo per la religione. Quattro punti fondamentali da curare sono l’affettività, il senso del lavoro e della festa (vista come stimolo che spinge poi ognuno di noi ad affrontare le fatiche del lavoro e non vista come la ricompensa di suddette fatiche), la fragilità umana e il senso di appartenenza alla Chiesa. La Fuci è servita ad alcuni nomi importanti nella loro formazione in quanto ha dato una preparazione corposa e approfondita sia culturalmente sia spiritualmente sia umanamente.
  • Perché usare queste idee? Queste idee devono servire a motivare le nostre relazioni con gli altri e a spingerci fino ad essere testimonianza vero per gli altri. Queste idee costituiscono la base di lavoro e le linee guida che comunque in futuro interesseranno anche la federazione intera.

      Il segretario

       Irene Bonardi

Resoconto incontro 24 ottobre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Sesto Incontro, 24 ottobre 2014, presenti 11 fucini 

 

  • Verifica AR: É stata abbassata la quota di iscrizione per i nuovi aderenti a 20 euro. Apertura iscrizioni : 17 novembre-28 gennaio. Proposta: Assemblea biregionale con il Triveneto. La data proposta é 7-8 marzo a Brescia però alla fine l’assemblea regionale non ha ancora deciso rimanendo con due proposte: farla o a marzo o a maggio/giugno. Il ritiro spirituale sarà a marzo ma non si sa ancora esattamente dove, in quanto potrebbe non essere a Bose. La biregionale sarà così strutturata: due giorni a Brescia, partenza il sabato con pranzo insieme, dopo il pranzo assemblea regionale separata per regione poi momento tematico e serata insieme, la domenica mattina ancora assemblea regionale e pranzo insieme. La prossima AR sarà il 13 dicembre ma non si sa ancora il luogo preciso.
  • Verifica congresso: Simone riporta la sua esperienza dopo esser stato per la prima volta ad un evento nazionale. Alessandro, anche lui per la prima volta ad un congresso nazionale, ne esce contento ma ritiene molto più formativa l'esperienza di Camaldoli perché secondo lui alcune cose sono state molto dispersive. Nel frattempo il gruppo comincia a ragionare sul congresso nazionale 2015 a Catania.
  • Programmazione la settimana dell'università: l'idea sarebbe di creare un dibattito tra una persona ecclesiale magari il vescovo e una persona di opposte vedute magari uno scienziato, un fisico oppure una persona in campo di ricerca filologica. Ci si indirizza ad un pubblico giovane di studenti.
  • Expo: Don Francesco ha parlato con il Vescovo per il expo. É stato creato un bando sui temi dell'expo il cui materiale verrà pubblicato durante il nostro happy hour. L’evento della musica sarà a settembre, sinenergia a ottobre insieme all’evento fame di fede. Si vorrebbe creare l’happy hour tematico sul riso!                                 

 

      Il segretario

       Irene Bonardi

Resoconto incontro 8 ottobre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Quinto incontro, 8 ottobre  2014, presenti 6 fucini ed assistente

  • Sono state passate in rassegna tutte le quattro proposte per expo cercando di concretizzare più aspetti possibili anche ipotizzando delle date plausibili per ogni evento.
  • MUSICA: l’intenzione è quella di collegarsi con l’evento che il Vescovo vuole proporre cioè serate al Cagnoni in cui si possano esibire vari gruppi musicali o altro genere di artisti. Si deve decidere se unire i due eventi oppure creare un evento specifico solo organizzato da Fuci.  Di questo aspetto bisogna però discuterne con il Vescovo.
  • ENERGIA: si vogliono creare delle conferenze sui temi scelti con la possibilità di dare spazio a ragazzi  con innovazioni in questi ambiti per esporre le proprie innovazioni. Si vorrebbe creare un evento su due articolazioni puntando sui ragazzi in età da scuola superiore magari utilizzando spazi molto capienti. Prima ci si riserva di parlarne con i presidi e i docenti delle varie scuole superiori cittadine.
  • MARCIA: ci si vuole collegare con la camminata dei maturandi in quanto quella si svolge esattamente in mezzo ai campi di riso, si ha però l’obiettivo di creare una marcia/camminata nel centro cittadino non solo riservata ai ragazzi maturandi sempre sul tema della sensibilizzazione ambientale con particolare importanza delle risorse del nostro territorio.  Dare un taglio più etico alla camminata dei maturandi invece più folkloristico alla camminata stile “Color Run” in città.
  • FAME DI FEDE: è stata accantonata l’idea dei missionari ma si vuole puntare sull’aspetto del disagio giovanile ovvero il recupero di situazioni che non siano legate a malattie di dipendenza ma che semplicemente siano situazione di mancanza di Fede. Si vorrebbe puntare alla creazione di un evento per tutta la cittadinanza  partendo da una domanda come questa:” Come mai la nostra società non si accorge di aver bisogno della Fede?”. L’intenzione sarebbe quella di invitare un sociologo, di far parlare anche il Vescovo e di invitare ragazzi che magari hanno alle spalle una situazione di fede particolare con una conversione in età matura o semplicemente ragazzi che hanno conosciuto la fede in situazioni particolari. Questo potrebbe essere strutturato come una tavola rotonda.
  • DATE: si ipotizzava di inserire almeno un evento ogni mese in periodo expo escludendo luglio e agosto in quanto le attività principali si fermano. Ad aprile ci sarà la camminata dei maturandi e in collegamento la camminata in città. A maggio l’evento sulla musica in quanto leggere da organizzare nonostante il periodo scolastico molto denso. A giugno non si vorrebbe mettere alcun evento expo in quando già la Fuci organizza il suo happy hour annuale per universitari e maturandi. A settembre si vorrebbe collocare l’evento sull’energia e ad ottobre, circa il week-end dopo la chiusura dell’expo l’evento FAME DI FEDE che funga da chiusura anche per il nostro periodo di eventi.
  • Settimana dell’università: ci sarà la messa di inizio anno accademico Domenica 23 novembre alle ore 19 in San Francesco presieduta dal Vescovo. Per l’organizzazione di un evento si rimanda al 24 ottobre.
  • CALENDARIO: 24 ottobre incontro di organizzazione settimana dell’università. 2 novembre incontro teologico e 14 novembre incontro per la settimana dell’università.

 

      Il segretario

       Irene Bonardi

Il Congresso, un’esperienza fucina

Sdraiata nel letto di casa tua dopo un’esperienza come quella del congresso straordinario della Fuci in occasione della beatificazione di Papa Paolo VI , così indimenticabile sotto tutti i punti di vista, non puoi far altro che fermarti a pensare. Pensi che spesso quando altri ragazzi universitari ti chiedono “Perché dovrei venire in Fuci?” tu non sai mai veramente cosa rispondere. Spesso non sapendo cosa dire rischi di usare le solite frasi “banali”: perché si cresce culturalmente, perché si trovano nuovi amici, perché è divertente…

Dopo questo congresso straordinario ad Arezzo ripensi a quella domanda intensamente e ne trovi la vera risposta. Diresti a quei ragazzi che essere in Fuci significa svegliarsi alle sei di mattina per seguire cinque ore di lezione in università – perché la FUCI prima di tutto è università – , correre in stazione centrale, passare quattro ore su un Intercity con la convinzione di annoiarsi moltissimo e, invece, non rendersi neanche conto di essere già arrivata. Essere in Fuci significa entrare nel chiostro del seminario di Arezzo con le spalle stanche e pesanti, ma con un sorriso a trentadue denti ed essere accolti da tanti abbracci e sorrisi di amici lontani che finalmente rivedi, conoscere persone che potrebbero anche cambiarti la vita in cinque minuti senza che tu neanche te ne possa accorgere. Significa continuare a camminare su e giù per una città stupenda come Arezzo nonostante il dolore continuo ai polpacci e alle caviglie, portarsi in giro una zaino da 60 litri perché “la valigia sarebbe stata scomoda”. Significa fare un’ora di pullman dopo una giornata stancante per arrivare alla struttura nella quale si sarebbe trascorsa la notte; fare per due sere di fila la doccia all’una con acqua bollente; svegliarsi prestissimo e sentire l’odore delle brioches appena sfornate che preludono a una colazione stupenda mentre all’altoparlante viene fatta risuonare la canzone della pubblicità della Nutella e una suora simpatica annuncia che la colazione è pronta al primo piano. Significa anche ascoltare le parole di alcuni relatori sulla storia e sulla figura di Paolo VI per comprendere il messaggio vero che ha lasciato molti anni fa a tutti i giovani e che è ancora attuale; fare a Camaldoli la miglior veglia di preghiera mai fatta in 20 anni di vita; rivedere Camaldoli, posto a noi fucini molto caro, bere il Laurus perché un bicchierino è d’obbligo ed infine mettersi le mani nei capelli immaginandosi i volti dei propri amici quando il pullman su cui loro viaggiano esattamente di fronte al tuo si blocca per un guasto tecnico a metà strada.

Significa iniziare la giornata ricevendo la notizia che parte della presidenza è bloccata con la macchina per strada e vedere il resto di essa che si impegna per non rallentare i lavori della mattinata; trascorrere tre ore in pullman per arrivare a Roma; fare una veglia alla Sapienza ed essere ripresi anche solo per un istante sul TG1 mentre si legge una preghiera di Paolo VI, dormire quattro ore nel sacco a pelo con la sveglia puntata alle 5.45. Significa anche provare un’emozione indescrivibile per aver partecipato alla Messa di Beatificazione di Paolo VI in San Pietro dalla loggia del maggiordomo; sapere che i tuoi presidenti nazionali sono stati ricevuti dal Papa in persona a cui hanno lasciato una Moleskine con i pensieri dei fucini tra cui anche la tua preghiera con la tua firma ed è come se lì con lui ci fossi stata anche tu. Ed infine dopo una foto che ritrae la Fuci di molte generazioni, salutare tutti gli amici con il dispiacere di non poterli incontrare per mesi ma con la gioia di sapere che quando li rivedrai avranno tutti un sorriso per te! Grazie a tutti i fucini!

Resoconto incontro 3 ottobre 2014

GRUPPO FUCI VIGEVANO

Anno Accademico 2014-2015

Quarto incontro, 3 ottobre  2014, presenti 9 fucini

  • Assemblea Regionale: Sabato 11 ottobre si svolgerà a Lodi l’assemblea regionale alla quale parteciperanno i due presidenti di Vigevano e Paolo, prossimo nuovo fucino.
  • Calendario: si annulla l’incontro di venerdì 10, si sposta l’incontro di martedì 7 a mercoledì 8 e questo incontro non sarà più solamente su tema expo ma sarà organizzato come incontro settimanale.
  • Expo: il lavoro è partito dalla proposte che alcuni mesi fa erano state stilate da alcuni fucini di Vigevano. A turno sono state proposte nuove possibilità concrete. Anche Francesco Dulio ci ha raggiunti telefonicamente da Roma per discutere le varie idee. Si è lavorato principalmente sui temi di : ENERGIA, ALIMENTAZIONE, FEDE, PIANETA. Per ora sono state scartate tutte le idee prettamente architettoniche e di risistemazione del territorio. È stato trovato un tema che unisca energie e alimentazione ovvero LE NUOVE TECNOLOGIE. Si vorrebbe creare un percorso non solo di incontri ma cercando di allestire banchetti con le nuove tecnologie in campo sia energetico sia riguardante il controllo sulla buona alimentazione. Partendo dal concetto cattolico “non di solo pane vivrà l’uomo”, è stata proposto come ulteriore alimento la musica e quindi si vorrebbero patrocinare e proporre alcune collaborazioni con gruppi musicali del territorio e soprattutto con SMG, appena inaugurata a Vigevano. Per quanto riguarda il tema ambiente si vorrebbe proporre sul tema della salvaguardia del nostro pianeta un evento prettamente per i giovani che si ispiri alla famosa Color Run, i particolari sono ancora in fase di ideazione. Per concretizzare il tema della fede con un taglio etico si sta lavorando sulla figura di alcuni missionari ma questo tema è quello fino ad ora meno sviluppato ma che alla prossima riunione con i due sacerdoti responsabili Fuci e Pastorale Giovanile verrà concretizzato maggiormente.

      Il segretario

       Irene Bonardi